10waysmakeup

Beauty and makeup blog

Latest post

Nabla Dreamy Matte Liquid Lipsticks [Preview] | Swatch, comparazioni, impressioni


Nabla Dreamy Matte Liquid Lipsticks swatch

Era da un po' di tempo che si vociferava dell'uscita dei primi rossetti liquidi di Nabla: sono trascorsi diversi mesi dai primi sneak peek sui social di Daniele, ma finalmente siamo alla vigilia del loro lancio e mi ritrovo qui, grazie a Nabla, a parlarvi di metà della collezione Dreamy Matte!
Questo post, com'è ovvio che sia, non sarà una vera e propria recensione ma un resoconto dettagliato di tutte le mie impressioni dal giorno che ho ricevuto il pacco fino ad oggi, completo di swatch e comparazioni come sempre. 


Dreamy Matte Liquid Lipsticks: info generali

Nabla Dreamy Matte Liquid Lipsticks swatch

Prima di tutto, alcune generalità su questi rossetti.
I Dreamy Matte hanno debuttato con ben 14 colorazioni, tutte opache. Contengono 3 ml di prodotto e hanno un PAO di 9 mesi. Piccolo reminder: si parla di rossetti liquidi e non di tinte labbra.

Il packaging è, a mio gusto, stupendo: ricorda moltissimo quelli dei Velvetines di Lime Crime, con il corpo in vetro satinato e anche a livello di dimensioni - i Velvetines sono un pochino più corti, a dire il vero - . Essenziale, non troppo ingombrante, lascia trasparire il prodotto all'interno.
Anche la confezione esterna è davvero carina: si presenta con una protezione in plastica trasparente che si rimuove facendo slittare in avanti la scatolina. Contiene un alloggio per il rossetto e nel retro descrive tutte le informazioni del prodotto. Bellissimo e ben studiato, davvero!

L'applicatore è fatto molto bene: piccolo e tagliato in obliquo, riesce a raggiungere l'arco di cupido anche su labbra sottili e dalla forma poco accentuata come le mie. Trovo sia molto simile a quello degli Everlasting di Kat Von D, ma è ancora più sottile e affusolato di quest'ultimo, per non dire preciso.


Nabla Dreamy Matte Liquid Lipsticks swatch

Formulazione

Nabla Dreamy Matte Liquid Lipsticks swatch

E' ancora un po' presto per farmi un'opinione accurata al 100% su questi rossetti liquidi, però qualche considerazione riesco a darvela.
La formula dei Dreamy Matte mi piace un sacco sotto vari punti di vista: la pigmentazione è estrema sin da subito, l'applicazione è piena e omogenea in un modo che ancora non credevo fosse possibile per un rossetto liquido.
Quel che mi ha sorpreso è il fatto che la texture sia piuttosto fluida ma al contempo concentrata. Con le formulazioni liquide il rischio è quello di trascinare via il rossetto con l'applicatore in fase di stesura, cosa che capita ad esempio con i Lime Crime.
I Dreamy Matte, invece, pur essendo scorrevoli si uniformano senza troppi sforzi, anzi... la sensazione è che si assestino praticamente da soli. Non lasciano chiazze né striature neanche alla primissima passata. Una goccia di prodotto risulta più che necessaria per rivestire le labbra e, con le tonalità più chiare, talvolta mi è sembrata persino eccessiva.
Per darvi un'idea della consistenza direi che sono un po' meno liquidi dei Velvetines, ma senz'altro più fluidi dei Kat Von D o degli Anastasia Beverly Hills.

Quel che ho notato rispetto ad altri rossetti liquidi in mio possesso, però, è che i Dreamy Matte impiegano diversi minuti per asciugarsi completamente e altri ancora per diventare completamente no transfer. Non è un aspetto che mi dà particolarmente fastidio, ma ci tenevo a segnalarvelo per completezza d'informazione.

Una volta asciutti i Dreamy Matte non si avvertono quasi per nulla. Sono molto leggeri - a meno che non facciate più e più strati, ma vista l'alta pigmentazione non ce n'è poi bisogno - ed elastici, per questo motivo risultano a mio avviso anche molto belli a vedersi.
Finora non ho riscontrato problemi di secchezza, ma io reggo abbastanza bene le formulazioni dei rossetti liquidi in generale e probabilmente non faccio testo. L'idea preliminare che mi sono fatta, però, è che i Dreamy Matte non facciano parte della schiera dei liquid lipsticks molto asciutti come, ad esempio, quelli di LA Splash.

Altro punto a favore di questi rossetti è la profumazione: cocco e vaniglia. Meravigliosa! Se avete presente i Velvetines di Lime Crime, questi ultimi richiamano parecchio la nota zuccherina dei Dreamy Matte, che in più hanno l'aggiunta dell'aroma al cocco (una delle mie fragranze fruttate preferite).

L'unico aspetto su cui ho ancora le mie riserve è la durata. Nessuna delle colorazioni in mio possesso ha retto ad un pasto oleoso: non si sfaldano del tutto, ma arrivano in condizioni tali da doverli riapplicare. Se non sottoposti a stress, invece, trovo che reggano tranquillamente la giornata. Insomma, non sono tra i rossetti liquidi più duraturi in mio possesso ma risultano comunque no transfer e mantengono una certa autonomia nel corso della giornata se non mangiate cibo unto. 

Sweet Gravity

Nabla Sweet Gravity Dreamy Matte Liquid Lipstick

Marroncino rosato caldo. Matte.
Nude sospeso nello spazio e nel tempo in un piccolo universo privo di qualsiasi dubbio. Semplicemente camminare a qualche centimetro da terra.

Ammetto di non essere ancora riuscita a inquadrare per bene Sweet Gravity come tonalità: il punto è che tende a scurirsi in fase di asciugatura (la prima volta che l'ho applicato ero preoccupata che fosse troppo lattiginoso, poi si è desaturato e scurito una volta asciutto) e su di me sembra parecchio diverso rispetto ad altre blogger su cui l'ho visto indosso. 
Lo trovo davvero un bel nude, ma me lo aspettavo forse più pescato. Sembrerebbe una via di mezzo tra Balkis e Bye Bye Birdie dei Diva Crime ma con del nocciola in più. Rispetto a tutti gli altri rossetti che ho swatchato, infatti, Sweet Gravity ha sempre una nota marrone in più che lo spegne. La verità è che lo swatch sul braccio risulta piuttosto diverso da quello su labbra - su di me appare più chiaro e rosato, ad esempio - quindi vi esorto a provarlo su voi stessi prima di trarre conclusioni.

Nabla Sweet Gravity swatch

Stronger

Nabla Stronger Dreamy Matte Liquid Lipstick

Malva-nocciola desaturato. Matte.
Per chi è sempre aggiornata e sa osare, per chi non vive la vita ma la affronta. Rock and roll, baby: ritorno al futuro e ritorno al passato, il nude tecnologico stronger than yesterday, stronger than you, bitch!

Stronger era la tonalità più quotata al momento della diffusione dei comunicati stampa e vorrei poter essere la modella ideale per rendergli giustizia ma, ahimé, stride un po' con la mia carnagione giallina. Se siete fan dei rossetti a tendenza grigia, Stronger vi piacerà un sacco! Lo vedo molto bene contestualizzato in un look grunge e ho già in mente qualche idea per i miei makeup.

Non avevo molti rossetti con cui fare un paragone ma mi è venuto subito in mente Brooklyn Thorn dei Liquid Suede di NYX: quest'ultimo è più scuro e malva e forse me lo vedo un pizzico meglio rispetto a Stronger. Quanto a Buffy di Lime Crime, credevo potesse esserci una vaga somiglianza ma è evidente come sia molto più chiaro e caramellato.

Nabla Stronger swatch

Grande Amore

Nabla Grande Amore Dreamy Matte Liquid Lipstick

Rosso pesca rosato. Matte.
Potrebbe sembrare il contrario, ma non ha niente a che fare con la cattiveria o con la crudeltà… Ciò che stai sentendo è semplicemente l'invidia delle persone gelose del tuo splendore. Per loro, solo Grande Amore.

Tra i Dreamy Matte che possiedo, Grande Amore è uno dei miei preferiti. E' un bel connubio tra rosso e rosa, abbastanza saturo, e per tale motivo trovo dia parecchia luce al volto. 
A me ha ricordato subito Bumble di Colourpop ma è, con mia sorpresa, più caldo e rossiccio di questo. Un altro rossetto con cui volevo confrontare Grande Amore era Panta Rei dei Diva Crime di Nabla, decisamente più rosato e pastello. Un altro papabile era Exotic di NYX ma è più spento e marrone. Tutti gli altri sono parecchio diversi e mi sembra superfluo commentarli.

Nabla Grande Amore swatch

Five O' Clock

Nabla Five O' Clock Dreamy Matte Liquid Lipstick

Fucsia caldo acceso. Matte.
Grazie a questo fucsia altamente vitaminico, i colori dei fiori più assurdi e introvabili di una giungla inaccessibile, si fonderanno con il mood tranquillo e ordinato di un tè con le amiche.

Ammetto di aver sottovalutato Five O' Clock alla vista del comunicato stampa e invece si è rivelato molto interessante. Il fatto che sia un fucsia caldo e, tutto sommato, neanche poi così acceso mi ha davvero colpita. In realtà rispetto al classico fucsia mi sembra che abbia una dose di rosso in più e sono sicura che sulle varie carnagioni preponderà più la nota rossa che quella fucsia e viceversa. Su di me sembra prevalere la seconda.
In confronto al Diva Crime Across the Universe potete notare come sia decisamente meno elettrico e più caldo, oltre che più profondo. Rispetto a D For Danger di MAC, però, risulta meno rosso e, con mia somma sorpresa, è molto diverso persino da All Fired Up (più chiaro e acceso). 


Nabla Five O' Clock swatch


Kernel

Nabla Kernel Dreamy Matte Liquid Lipstick

Rosso-marrone plumbeo. Matte.
Non appartiene a nessuna epoca perché al di sopra di certe logiche. Ultra attuale, ultra futuristico. Può essere sia l'uno che l'altro nella stessa sera o nello stesso minuto, dipende solo dalle emozioni di chi lo indossa.





Il domandone del momento è: Kernel-rossetto liquido è uguale a Kernel-Diva Crime?
La mia risposta è... non proprio. E' vero che il mio Kernel in stick si è parecchio sciolto e risulta per questo motivo molto lucido in foto, ma ho l'impressione che il nuovo Kernel non abbia la stessa patina grigia dell'originale e per tale motivo, almeno su di me, risulta meno freddo. Sono differenze - quasi - impercettibili e che non è detto voi le riscontriate, perciò vi invito a fare le vostre valutazioni sull'acquisto della nuova versione avendo già la vecchia (e fatemi sapere se anche voi notate difformità!). Tra i due preferisco senz'altro il Kernel-Dreamy Matte, anche per una questione di texture. 

In foto ho comparato Kernel anche ad altri rossetti liquidi in mio possesso e quello che trovo gli si avvicini di più sia Teddy Bear di Lime Crime, che però è un filo più desaturato e leggermente meno marroncino. Tulle di Colourpop, invece, trovo che sia la sua versione alternativa senza la nota violacea, idem per Saint di Lime Crime che è però anche più chiaro e acceso. Toolips di Colourpop mi sembra che, oltre ad essere più scuro, sia anche meno rossiccio. 


Nabla Kernel Dreamy Matte Liquid Lipstick swatch


Unspoken

Nabla Unspoken Dreamy Matte Liquid Lipstick

Rubino scuro. Matte.
È una mela caramellata o una mela avvelenata? È una regina, o la vampira più glam della storia delle vampire? Non lo sappiamo ancora... ma di sicuro questo rubino ha tutto il potere di uccidere…

Unspoken è l'altro mio preferito del gruppo. Ho letto parecchie perplessità nei gruppi Facebook che seguo sul fattore omogeneità: io lo trovo uniforme almeno su labbra, necessita forse di un'attenzione in più rispetto alle altre tonalità durante la stesura ma ho provato rossetti decisamente più disomogenei inquadrati nello stesso livello di profondità. Sul braccio effettivamente non si riesce a renderlo omogeneo con una sola passata, ma vi assicuro che sulle labbra aderisce molto meglio.

Ho tanti rossetti liquidi sul genere Unspoken ma, effettivamente, nessuno è come lui che riesce a mantenere, nonostante sia così scuro, una vaga nota accesa tipica del color rubino. La vedo solo io? Eppure se isolate gli altri swatch e fate un confronto, ad esempio, con LAX di Colourpop forse capirete cosa intendo.
A livello di temperatura mi pare sia abbastanza simile a Heathers di Anastasia Beverly Hills, ma quest'ultimo sembrerebbe un pelo più chiaro e spento. Gli altri rossetti dello swatch sono molto diversi, ma trovavo utile inserirli per inquadrare meglio la tonalità di Unspoken.

Nabla Unspoken swatch


Coco

Nabla Coco Dreamy Matte Liquid Lipstick

Cioccolato fondente. Matte.
La semplice volontà di attrarre e di esercitare potere senza nessun ritegno. Governare la bellezza e moltiplicarla all'infinito, per piegare i desideri degli altri.

Dulcis in fundo, in tutti i sensi.
Anche senza leggerne la descrizione, Coco richiama indubbiamente il colore del cioccolato. Incredibile ma vero, pur essendo così marrone e scuro non me lo vedo affatto male addosso. Secondo me influisce la sua nota calda che, ad esempio, Dilemma dei Diva Crime non possiede. 
Coco è tanto scuro ma, vi assicuro, omogeneo senza il minimo sforzo e mi sono quasi commossa per questo. 
Sono carente di rossetti marroni e perciò, oltre a Dilemma, ho potuto solamente inserire Wonka di Mulac che è oggettivamente più chiaro e rossiccio, oltre che non opaco al 100% nonostante sia descritto come matte.

Nabla Coco swatch

Conclusioni

Ho paura a sbilanciarmi e a dare un giudizio definitivo, però al momento i Dreamy Matte Liquid Lipsticks pendono più per il sì che per il no. Non sono i rossetti liquidi più resistenti che io abbia mai provato ma la loro formulazione mi piace tanto per il comfort e per il fatto che consentono un'applicazione pienissima. 
Le colorazioni sono varie e, seppur canoniche per la maggior parte, mai banali (tant'è che non ho un vero dupe per nessuna di esse). Sento solo la mancanza di un arancione in gamma, ma confido nel fatto che la linea verrà ampliata presto!

I Dreamy Matte saranno in vendita a partire da domani al prezzo pieno di 14,90 €, ma mi aspetto una promozione sul sito ufficiale in occasione del lancio e, dato certo, sarà in vendita anche il bundle con tutte le 14 colorazioni che hanno ricevuto diverse blogger.
Io sono fortemente tentata di acquistare Rumors e Middle Karma non appena saranno disponibili!

Vi hanno colpito questi rossetti liquidi? Quali avete intenzione di acquistare?